Home Benessere economico Trading Trading con le medie mobili 2°Parte

Trading con le medie mobili 2°Parte

Trading Finanza Personale

Nel precedente articolo abbiamo parlato di medie mobili e dei vari sistemi o supporti che negli anni passati hanno aiutato i trader o gli investitori a guadagnare denaro ( o a perderlo)

 

Con l’avvento di internet i sistemi e gli “aiuti” si sono via via aggiunti e spesso hanno creato più confusione del dovuto.

Spesso si pensa che maggiore è la difficoltà del sistema e più lauti saranno i guadagni.

Niente di più errato.

Il denaro si guadagna con la semplicità e se qualcuno osa affermare il contrario o è un perdente oppure non ha mai aperto un grafico.

 

Ma proviamo a capire come poter utilizzare un grafico con l’ausilio di una semplice media mobile

La media mobile - Finanza Personale

 

Il grafico in questione appartiene all’indice nostrano ovvero il Ftse mib, il paniere dei maggiori titoli quotati sul nostro mercato.

È una media di tutti i titoli e delle loro capitalizzazioni.

Come avrai notato al suo interno vi sono dei piccoli oggetti, alcuni rossi ed alcuni verdi.

Si chiamano candele giapponesi e sono il risultato della giornata di borsa, ovvero indicano l’apertura del titolo, la sua chiusura, il prezzo maggiore ed il prezzo minore toccato in giornata.

 

Il grafico indica un giornaliero ma si possono osservare per il proprio trading anche grafici settimanali, mensili nonché ad un minuto..

Ma noi terremo in considerazione quelli dai 4H in su.

Dal grafico si evince questa fluttuazione dei prezzi sopra e sotto la media .

La media 50 è un indicatore molto sentito dal mercato e spesso fa da spartiacque ai titoli nonché agli indici.

Nel momento in cui la media viene rotta (passata dalla candela) spesso il prezzo cambia direzione per un certo periodo.

È proprio per questo motivo che moltissimi investitori tengono monitorata questa media per poter investire il proprio denaro.

media mobile con indicatore

Nel grafico sopra ho aggiunto un livello in cui con un semplissimo metodo si puo’ entrare a mercato.

Nel momento in cui il prezzo rompe la media  attendiamo un ritracciamento, ovvero un calo dei prezzi dovuto ad alcuni trader che chiudono le posizioni per incassare il guadagno.

La media è orientata al rialzo e pertanto aspettiamo la rottura della precedente candela che ha rotto la media 50 per entrare a mercato.

Ti faccio notare che dopo questo ingresso il mercato ha guadagnato molto terreno…

Qualcuno mi dirà che chiaramente a conti fatti è molto semplice..

 

Certo…lo è!

Ma occorre avere un metodo di ingresso e questo non è complesso!

 

Successivamente potremo osservare anche i metodi per tutelare il proprio denaro nonché un sistema per seguire il mercato.

Lo Stop Loss ed il Trailing stop.

Due parole complicate ma splendide per i trader a caccia di denaro!

 

Nel grafico sopra potrai anche ravvisare che il mio ingresso è avvenuto su un determinato livello e non su altre rotture, questo è dato proprio dal metodo.

Se entrassimo ogni qualvolta che una media viene rotta dal prezzo staremmo facendo “Scalping” che è un’altra branchia del trading, un metodo quasi compulsivo in cui si entra e si esce dal mercato nel giro di pochi minuti, per alcuni addirittura secondi…

 

Ma io vorrei farti notare che il denaro si guadagna con la pazienza e con un po’ di tempo.

Con questo semplice metodo effettuare ingressi sull’indice a 13989 ed uscire a 15000( perchèpoi …? ) con un cfd (contract for difference) a 1 euro per punto…ci avrebbe fatto guadagnare 1011 euro in circa 20 giorni.

Ma di questo parleremo nel prossimo articolo!

 

A presto!!

Trading Finanza Personale di ecletticamente, su Flickr