Home Benessere economico Trading Trading Sportivo, come posso guadagnare con le scommesse sportive?

Trading Sportivo, come posso guadagnare con le scommesse sportive?

Trading Sportivo, come posso guadagnare con le scommesse sportive?

C’è la scommessa ‘tradizionale’ e c’è il Betting Exchange o trading sportivo. Il nome ‘trading’ lo hai trovato, probabilmente, in diversi siti che ti promuovevano investimenti in borsa ma, in realtà, in questo caso, ci riferiamo a eventi sportivi. Scopriamo insieme di cosa si tratta e perché puoi guadagnarci (se ci sai fare).

Che cos’è il trading sportivo

Il trading online prende dal trading finanziario la possibilità di vendere e acquistare in diretta, compulsivamente e rischiando molto, in positivo e in negativo. Ma, a differenza di quello finanziario, nel trading sportivo vendi i risultati delle partite. No, non nel senso che ti vendi la partita, non è nulla di così illegale. Anzi.

Ti spieghiamo bene tutto con un esempio sul calcio, lo sport più praticato dagli italiani. Mettiamo giochino Inter contro Milan, il Derby d’Italia. Tu hai giocato la vittoria dell’Inter (non ce ne vogliano i tifosi rossoneri) e stai seguendo la partita in diretta.

Magari, dopo i primi dieci minuti della gara, a intuito o, comunque, con un briciolo di razionalità perché magari vedi l’Inter in sofferenza decidi di ‘vendere’ la tua scommessa a qualcuno, bypassando la piattaforma.

Proprio come, appunto, il trading finanziario. In diretta puoi vendere o acquistare il risultato, a sensazione, sul filo del rasoio, giocando sui secondi. Proprio come se lo stessi facendo su un’azione quotata in borsa.

I vantaggi del trading sportivo

I vantaggi del trading sportivo sono in particolare due, uno più economico e materialità, l’altro più…sentimentale. Per quanto riguarda il primo, infatti, se riesci a capire bene come funziona e a cogliere l’attimo potresti arricchirti sul serio (non vogliamo dare, ovviamente false speranze ma è una possibilità, seppur non riservata a tutti) poiché acquisteresti la quota sfruttando, magari, l’entità emotiva del venditore.

Per quanto riguarda l’aspetto più sentimentale, invece, vuoi mettere l’adrenalina della scommessa? La voglia di mettersi realmente in gioco? Di puntare su un qualcosa che ‘senti’? Affidarsi al proprio intuito? L’adrenalina che ti scorre non ha pari.

Come funziona il trading sportivo

Diventare un trader, come confermato da Sabatini Amato di Supervantaggio.com, è molto difficile. Serve studiare, testare ed applicarsi molte ore al giorno. Sì, perché non è certamente la gallina dalle uova d’oro nata lì che elargisce metallo prezioso per tutti. Ma, anzi, richiede uno spirito di abnegazione e di esperienza non indifferente.

Serve, infatti, proprio come nel trading online ‘classico’ mantenere alta la concentrazione e non farsi sopraffare dagli eventi. Si può sbagliare, anzi, si deve sbagliare, ma, poi, quegli errori devono essere un pungolo a migliorare e…a non farli più.

Inoltre, il trading sportivo presenta altre due caratteristiche molto sottovalutate ma che, spesso, fanno la differenza. Per fare un buon lavoro è assolutamente fondamentale essere competente nello sport che si decide di scommettere. Se di pallanuoto, ad esempio, non conosci neppure il regolamento, evita. Perché i bookmaker, così come i broker, ci mettono un attimo a rifilarti bidoni in tal senso.

Il secondo è che non è assolutamente saturo come mercato, almeno nel momento in cui stiamo scrivendo. Questo perché non tutti conoscono i meccanismi che ci sono alla base e non tutti se la sentono di fare trading, né online né sportivo. C’è da capirlo: non tutti hanno le stesse caratteristiche e non tutti se la sentono di puntare qualcosa instant.

Inoltre, non ci sono eventuali algoritmi che possono penalizzarti, le commissioni sono relativamente basse e, inoltre, puoi seguire comodamente e dove vuoi gli eventi che avvengono in diretta. Puoi, quindi, a seconda dei casi, tifare o gufare.

In questo campo, quindi, diventerai un ‘doppio’ scommettitore: sia della gara e sia…con gli altri. Viene premiata la capacità di non ‘incaponirsi’ su un risultato e su una partita, senza farne alcuna questione di principio. Proprio come un broker, dovrai essere robotico in alcuni aspetti.

Sei ancora titubante? Ci può stare, del resto non è semplice affrontare una scommessa simile, in tutti i sensi. Però, chi non risica non rosica ed è proprio questo lo spirito del trading sportivo: rischiare per ritrovarsi poi un patrimonio. Ma, ovvio, senza che tu possa dilapidare davvero tutti i tuoi soldi.