Home Tags Pensieri negativi

Tag: pensieri negativi

Eliminare i pensieri negativi

Senza titolo
Se non riusciamo a riportare al positivo la nostra emotività, tutto, anche le operazioni più elementari, ci risulteranno incredibilmente faticose. Viceversa un’emotività serena e gioiosa ci aiuterà ad auto-donarci quell’energia e quella motivazione che ci condurranno al successo.

Dopo la pausa estiva torno a dedicare un nuovo articolo alle mie lettrici ed ai miei lettori. Oggi voglio parlarvi di un veloce esercizio che contiene una metodologia immediata per eliminare, o quantomeno depotenziare, i pensieri negativi che possono attanagliare e rovinare la qualità delle nostre vite.

Al di là dell’ottimismo e della legge d’attrazione

salmiakki
I tempi moderni sono forieri di tante nuove teorie, tecniche o simil-scienze, il cui proliferare in quantità mastodontica mette in discussione almeno il fatto che ognuna di esse sia portatrice della Verità Assoluta.

In quest’articolo vorrei però mostrarvi gli aspetti senz’altro positivi ed efficaci comuni, subito constatabili nella vita quotidiana, lasciando a studiosi e scienziati un giudizio più approfondito su ognuna di queste nuove scuole di pensiero.

Il ragionamento che può facilmente trovare testimonianza nella nostra vita quotidiana sta nel fatto che un atteggiamento (mentale e pratico) positivo ci aiuta comunque in qualunque situazione della nostra esistenza, ove motivandoci a sufficienza fino a farci raggiungere il risultato auspicato, ove facendoci accettare una sconfitta senza abbatterci, ripartendo dagli errori commessi per migliorare sensibilmente la qualità della nostra vita.

C’è chi lo chiama ottimismo, chi tecniche di pnl, chi legge d’attrazione ecc. ecc. come detto adesso qui non ci interessa dare un nome alle cose o alle singole teorie, ma solo portare alla ribalta di tutti, quello che nel 2012 può essere già verificato con mano.

Concentrarci sui nostri pensieri positivi, sui lati buone delle cose, lavorare sulle possibilità di realizzazione di un progetto e smettere di ripetere a noi stessi: “Tanto se non si è raccomandati…….”, “Tanto è inutile, saremo in 10mila a quel colloquio”, “Tanto è impossibile, è troppo bella per me”, sono oggettivamente i primi passi per cambiare marcia da oggi stesso. Poi che questo accada perché c’è una Legge dell’Universo, che in base alle nostre vibrazioni energetiche attirerà questo o quell’altro avvenimento nelle nostre vite, c’interessa fino ad un certo punto. Quello che io voglio, e che immagino rappresenti  il desiderio di tutti, sta nel voler finalmente scegliere una strada corretta nel nostro percorso di vita.

“Mai anticipare un esito o una situazione negativa nella nostra mente, vivremo l’eventuale esperienza negativa due volte”.

Uno dei 300 aforismi compresi nel mio libro “Aforismi per la mente e per il cuore”
(che vi invito sinceramente a leggere) recita su per giù come sopra. Questa è Pnl? Non lo so, quello che so è che è vero. Impegniamoci a dare il massimo, senza torturarci in precedenza con gli eventuali risultati negativi del nostro lavoro. Dal compito in classe di scuola, alla paura di perdere l’amore della propria vita, è un concetto valido sempre. Impariamo ad immaginare, visualizzare utilizzando tutti i sensi possibili un qualcosa di desiderato, e subito dopo stabiliamo i passi pratici affinchè tale visione possa realizzarsi in concreto.

Tenendo quindi tale visualizzazione fissa nella nostra mente, nei giorni, settimane e mesi, seguiamo la strada che attraverso obiettivi intermedi, ci permetta di realizzare i nostri desideri di partenza, non lasciandoci scoraggiare dagli ostacoli, anche se di grossa entità.

L’utilizzo del maggior numero di sensi possibili (vista, udito, tatto, gusto, olfatto), ripeto, è fondamentale: osserviamo la situazione desiderata, ascoltiamo le voci di gioia che la certificano, assaporiamo il profumo della persona amata, immaginiamo di toccarla ecc. ecc. senza perdere troppo tempo sulla teoria! Come a scuola, serve anche quella, ma dobbiamo poi mettere in pratica quegli insegnamenti, a prescindere dal nome della tecnica utilizzata, considerando invece solo la sua efficacia.
Immagine: salmiakki di [auro], su Flickr

Gli articoli più letti

Articoli recenti