Creative Live! Cam running in Linux

La seduzione corre anche attraverso il web!

Forse i nostri nonni non avrebbero mai pensato che la seduzione, da romantico mazzo di fiori, potesse incredibilmente trasformarsi in quella che, ai loro occhi, sarebbe apparsa come una imperturbabile “scatola di ferro” (computer), di cui non avrebbero mai potuto immaginare, neanche lontanamente, l’esistenza!
Certo non avrebbero nemmeno mai accettato il fatto che le loro calde frasi d’amore potessero essere comunicate, in modo così freddo e distaccato, da una macchina che non permette neanche di guardare negli occhi la persona desiderata, se non attraverso il gelido utilizzo di una web cam!
Come avrebbe potuto, infatti, una banalissima scatola senza profumo né colore, catturare l’attenzione ed il cuore dell’uomo o della donna dei loro sogni?
I nostri cari nonni, se solo avessero potuto toccare con mano ciò di cui stiamo parlando, si sarebbero senz’altro trovati storditi e con le mani, non sulla tastiera, bensì nei capelli!
Ma visto che le cose non stanno più così, cerchiamo allora, in nome del rispetto e dell’amore che ancora nutriamo nei confronti dei nostri cari antenati, di “romanticizzare” ed addolcire, quanto più possibile, questa grigia ed asettica forma di comunicazione!
Si sconsiglia pertanto, date le circostanze, di mostrare subito la nostra affascinante immagine attraverso videocamere o fotografie. Sarà invece più proficuo puntare il tutto per tutto sul savoir faire, sulla qualità della comunicazione e sulla valorizzazione del nostro profilo, utilizzando, il più possibile, un linguaggio educato, chiaro e gradevole!
La generosa concessione delle nostre migliori “pose” dovrebbe infatti essere evitata, soprattutto durante i primi contatti, in quanto una qualsiasi immagine, pur giudicata carina o divertente, non essendo dotata di “vita propria”, potrebbe essere recepita dal potenziale partner in modo diverso rispetto quanto avremmo invece desiderato trasmettere!
Fondamentale è poi, per evitare situazioni imbarazzanti, mostrarsi sempre per quello che realmente si è, evitando di fornire informazioni distorte che rischierebbero di essere brutalmente smascherate il giorno in cui il rapporto dovesse prendere una piega diversa!
Quello su cui bisogna invece puntare tutto è l’impostazione di una conversazione sofisticata ed interessante, visto che via chat la prorompenza e la prestanza fisica lasciano un po’ il tempo che trovano!
E allora trucchetti a parte, tipo quelli del “fare i misteriosi”, “non chiedere subito l’amicizia” o “far trascorrere un po’ di tempo prima di rispondere”, cerchiamo invece di essere più naturali e spontanei possibile, evitando di trasformare la conversazione in un inutile interrogatorio e lasciando invece trapelare, in modo discreto, qualcosa che riguarda noi stessi.
Senza apparire banali, ma piuttosto originali, facciamo in modo che i discorsi vertano sulle nostre passioni preferite, ma soprattutto cerchiamo di tradurre in parole le sensazioni di piacere che ci appartengono, in quanto riescono sempre a catturare l’attenzione degli interlocutori, soprattutto se si tratta di uomini!
Certo, bisogna essere molto esperti per non annoiare che ci legge dall’altra parte del Web! Ma soprattutto bisogna essere in grado di dosare con attenzione il tempo da trascorrere in chat prima di provare a formulare una richiesta di incontro!
Chissà cosa avrebbero fatto i nostri nonni se si fossero trovati in una situazione del genere? Secondo me avrebbero spento il computer, alzato il telefono e, con timidezza, avrebbero osato dire: “vorrei vederti…”… perché la seduzione inizia si con una frase, ma si realizza con uno sguardo!
Creative Live! Cam running in Linux di phylevn, su Flickr

Daniela Massari è nata ad Albano Laziale nel 1967 ma risiede ad Aprilia, in provincia di Latina, fin dalla nascita.
Dal 1993 si occupa di astrologia. Ha seguito diversi corsi di Astrologia Evolutiva e Karmica presso l’associazione Culturale Esoterica “Il Giardino dei Cristalli”, nella città in cui vive.

Ha partecipato inoltre ad alcuni seminari sul tema ed ha continuato ad appassionarsi alla materia che ancora oggi studia e pratica.

Tra i suoi hobby preferiti non c’è però solo l’Astrologia, infatti dagli anni ottanta pratica diverse arti marziali, prima fra tutte il Karate, a cui ha dedicato un periodo lungo quasi dodici anni. Oggi ama tuttavia passare la maggior parte del suo tempo praticando la disciplina dello yoga.

Per quanto riguarda l’aspetto strettamente professionale, nel lontano 1986 ha conseguito dapprima il diploma di maturità tecnico commerciale e poi una laurea in giurisprudenza, con una tesi di diritto commerciale.
Successivamente, dopo una lunga pratica svolta presso uno studio legale di diritto penale di Roma, ha ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione forense di avvocato.

Attualmente è impiegata presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Roma, dove si occupa di contenzioso e procedure concorsuali.