Home Tags Amore

Tag: amore

Siti per incontri over 50: dove l’amore non ha età

Siti per incontri over 50: dove l’amore non ha età

Non c’è un’età giusta per conoscere le persone, trovarsi bene con qualcuno e innamorarsi: queste sono cose che possono capitare in qualsiasi momento, soprattutto grazie ai siti per incontri over 50.

 

L’amore non ha età 

Chi dice che l’amore non ha età ha proprio ragione. Infatti, c’è un intero popolo di persone là fuori che, dopo molti anni, sta ancora cercando la persona con cui condividere la vita, o anche soltanto una serata piacevole, al tavolino di un bar per prendere un cocktail e fare due chiacchiere.

 

In tanti casi queste persone sono ancora single perché non hanno usato i canali d’approccio giusto.

 

Non è una risposta superficiale, anzi: adesso è molto più semplice incontrare altri individui e agganciare persone piacevoli quasi esclusivamente sulle piattaforme digitali. È in questi posti virtuali che la nostra vita sociale ora ha luogo. I siti e le app sostituiscono i vecchi circoli e i club, i bar e i bistrot.

 

Siti per incontri over 50

Quindi, se sei un over 50 e stai ancora cercando un compagno o semplicemente stai cercando di capire come approcciarti all’altro sesso, ti consigliamo di dare un’occhiata ai seguenti siti di incontri per over 50.

 

Singles 50 

Questa è la prima piattaforma della nostra lista, poiché è quella che più di tutte potrebbe fare al caso tuo. Non è l’unico sito da visitare, se sei una persona adulta che cerca di rimorchiare qualcuno, ma è sicuramente stato creato pensando ai bisogni e alle necessità di migliaia di utenti proprio come te.

Quindi, ti troverai molto bene con i restanti membri della community. Sono tante le persone che vi si iscrivono, di mese in mese: non finiscono mai le buone occasioni per conoscere qualche intrigante persona nuova da fare entrare, potenzialmente, nella tua vita.

Chissà, potrebbe nascondersi lì anche la metà della mela che stai sognando da tutta la tua vita.

Ci sono funzionalità diverse nel caso in cui si decide di optare per l’abbonamento premium:chi non vorrà attivarlo avrà comunque la possibilità di crearsi il proprio personale profilo, di caricare la proprio foto e potrà anche inviare un messaggio singolo ad ogni utente, ma dovrà essere lungo 4mila caratteri.

 

Our Time

Questo portale è decisamente diverso dai classici siti di incontri per over 50:oltre a un questionario che serve all’utente per comprendere quali potrebbero essere i profili adatti alle sue esigenze, ogni iscritto ha la possibilità di partecipare a degli eventi e a delle esperienze che hanno la funzione di far conoscere dal vivo le persone.

Inoltre all’interno di questo sito c’è un’altra opzione che permette a chi ne ha voglia di trovare una persona molto più giovane: quindi sarà possibile che si formino delle coppie con un’età molto diversa.

 

Club 50 plus

Chiudiamo la rassegna dei siti per incontri over 50 con questo portale che è uno dei punti di riferimento delle persone di mezza età che hanno voglia di rimettersi in discussione. La sua peculiarità è quella di essere molto attento alla privacy degli iscritti e di offrire varie opzioni ,tra le quali spiccano la chat e il forum per comunicare e conoscersi, e anche eventi regionali per vedersi faccia a faccia!

Le caratteristiche dell’amore maturo

Le caratteristiche dell’amore maturo

Un amore giusto ti mette in gioco, esalta senza paura le migliori energie che portano ad una più vasta conoscenza interiore, a cogliere tutte le opportunità di un’ evoluzione. Un Amore è giusto quando ti fa anelare alla Felicita’, non quella che si nutre di un immaginario infantile, ma quella che ti dona equilibrio e prospettiva, ti fa sentire un adulto rispettato, complice e condiviso in una relazione soddisfacente.

Un Amore giusto ti lascia sempre l’opportunita’ di continuare a sceglierlo, tra tanti, temendo sì di perderti, senza obbligo di catene, mistificazioni, celati ricatti, oscure ritorsioni. Anche, e soprattutto nei momenti bui, un Amore maturo sa aspettare, sa lasciare tempo e spazio per crescere, ché tu possa ritornare a sognare un progetto a due, realizzando spunti di inarrestabile evoluzione. Gli amori sbagliati, invece, danno fulgidi istanti di felicità e piacere ma, dopo, ti lasciano quasi sempre un amaro in bocca. Hai la sensazione di aver condiviso un’esperienza con un’anima malata, possessiva, chiusa, piena di regole, che non lascia spazio al confronto e ad un ideale di rinnovamento. Questo tipo di amore non è felice perché non è sano, vittima spesso di tarli, ossessioni, persecuzioni, minacce, confonde le idee mentre quello giusto le semplifica, le fa apparire chiare perché si propone sempre a viso aperto e con una solida prospettiva escatologica.

Un giusto amore proviene da persone che fanno, a prescindere dalla storia personale di partenza, un certo tipo di cammino, non hanno bisogno per forza di una relazione a due per sentirsi sicuri ed appagati, la prediligono solo perché, oltre al piacere immenso, desiderano una condivisione edificante, un presente ricco di opportunità di crescita, incontri nuovi che cambiano veramente la vita. Un amore sbagliato, invece, nasce da persone che si rubano di nascosto energie e sogni, cercano fughe deresponsabilizzanti da un progetto comune, risposte semplici e facili, senza sforzo né impegno. L’altro viene spesso vampirizzato, vestito a propria immagine per colmare un vuoto esistenziale, per ricreare un legame-specchio privo di dualità. L’esito, scontato, fa soffrire, crea ansia: ci si sente senz’anima, come fuchi svuotati da api regine, resi impotenti, senza entusiasmo e progetto. I partners coinvolti in una relazione “tossica” rischiano di essere sempre alla ricerca di compensazioni per i torti subiti nel passato, destinati alla selezione di un capro espiatorio, trovano sempre occasioni per lamentarsi dell’altro, delle sue mancanze, dei doveri inattesi.

Una catena di rabbia infinita nasce proprio da questa sottesa infelicita’, produce solo un amore martoriato da lamentazioni e ferite. Spesso, i partner proiettano nel teatrino della relazione eventi passati che nascono in seno alle costellazioni familiari ed alle figure genitoriali. Quando un amore volge al depassé esso non muore mai di morte naturale. Muore per abbandono, per negligenza, per cecità, per indifferenza, per averlo reso scontato, per inanità, per non averlo coltivato con le cure necessarie. Le omissioni in amore sono, a volte, più letali degli errori consumati. Al contrario, un Amore giusto è capace di mettere insieme, senza conflitto, le differenze individuali rispettandole e valorizzandole in un progetto comune. Esso, infatti, non chiede mai di cambiare e difende a tutti i costi l’ essere sempre sé in un’ottica di evoluzione reciproca vissuta con gioia, senza rabbia. Si fa in quattro per difendere la stima ed il reciproco rispetto, per affrontare le temibili burrasche con l’occhio attento e saggio di chi vuole evitare che trappole insidiose ne ostacolino il cammino.

Un amore sano non mortifica la creatività, non tarpa le ali al cambiamento, non è mai stanco di confrontarsi, di accedere al volto trasfigurato dell’Altro. Perché in un amore maturo, reso giammai scontato dalla follia di un indomabile desiderio, tutela reciproca e slanci individuali sono corde che appartengono al medesimo strumento, sempre incantato nel comporre rinnovate, inebrianti armonie. Un Amore sano si dona senza affanno, non ti chiede mai un risultato, nutre i suoi giorni senza contare, stufo, lo scorrere del tempo, trova spazi e luoghi per continuare a bruciare di stima e complicità reciproca, senza il timore che il tempo possa scalfirlo, anche nella carne. Un Amore maturo è come un calice di buon vino, sa godere intensamente durante ogni bevuta: dal primo sorso fino all’ultima, infinita goccia.

L’evitare relazioni di coppia

L’evitare relazioni di coppia

Il modello di evitare relazioni di coppia dovrebbe essere un modello di relazione secondaria, cioè un rapporto di coppia di passaggio e transizione che non applichi di solito come schema.

Da Love Coach sottolineo “dovrebbe”, perchè in effetti nella mia lunga esperienza ho visto che per molti è in realtà il proprio modo di vivere la relazione di coppia, e si rivolge al Love Coaching chi ha a che fare con persone di questo genere.

Quando è un capitolo isolato nella tua vita è funzionale, ed in un certo senso risolutivo, in alcuni momenti importanti per te in modo da capire quale tipo di relazione vuoi vivere e chi è la persona giusta con cui condividerlo. Ti serve quindi

Amare la vita

Amare la vita

Amare la vita e cogliere tutte le opportunità che offre è basilare per vivere bene, soprattutto le relazioni sentimentali.
E vivere con gioia amore e seduzione, come capacità di coinvolgere e di coinvolgersi.
La nostra vita è un’opportunità, in questo tempo, per amarla, per amarci, per condividerla, per conoscerla, per creare il dopo di noi. Possiamo scegliere di rimanere fermi in un luogo dell’esistenza perché sazi e soddisfatti di aver trovato una identità definitiva. O fare del mondo il nostro spazio interiore, curiosi come bambini. Non c’è viaggio senza domanda di conoscenza, senza coraggio del nuovo, senza fame di nuove esperienze. Spesso chi si ferma trova piccole sicurezze ma muore nelle chances di evoluzione. ‘Partir c’est mourir’, ma è il viaggio in sé il viatico per cambiare per vincere.
C’è un luogo del possibile, un luogo magico, la dimensione dove ogni cosa accade: la stanza dei sogni, delle parole bisbigliate, delle visioni inconfessabili, del tempo che smette di fluire. Ognuno vi coltiva fiori di ogni specie, in ogni dove, ne custodisce gelosamente un percorso, il suo abbigliamento preferito, i suoi libri migliori, prepara ogni sorta di leccornia, dipinge ogni cosa, ascolta la musica preferita, incontra chi vuole e come vuole. In questa stanza, in questo nido lontano dal tempo ordinario, progetta tutta la vita, recupera il passato o lo rinnega, ascolta il dolore di tutte le generazioni, sente chi ha perduto, spesso per fatalità, sente la direzione di un destino sbagliato riguardando le pagine sbiadite di tutta una vita. Anche il piacere si arrende in segreto, intensamente, sulle rotte più improbabili, proibite, inaccessibili.
La società svuota da secoli il cuore delle persone, la connaturata fantasia, l’occasione possibile o la possibile occasione di voler rinascere senza doversi nascondere o vergognarsi. L’Essere non produce più sé stesso arrendendosi, fatalmente, all’avere, accumulare, possedere, all’immagine controllata di un IO stanco di fingere, di “gestire” la storia di ogni giorno. Anche il germe dell’immaginario è precostituito, ha un limes, soffocante, solo ordine e disciplina, regole e prammatica. L’invenzione ha ceduto il passo al “must”, la creatività genuina alla standardizzazione dei costumi, delle leggi, alla ragion pratica delle settimane governate da un folto planning. La coscienza si è spenta, non desidera perchè esausta, svilita, svuotata dal train-de-vie. Lo spazio personale, lo sguardo dentro, il secret garden, è ancora l’occhio nascosto della nostra coscienza che ha sete di salvare la speranza di un destino possibile, ciò che poteva diventare ed è caduto in volo, la rinascita del desiderio di riprendere il viaggio a cuore battente. È dal Cuore che nascono tutti i nostri progetti, i cambiamenti, le trasformazioni, le opportunità. È dal Cuore che torniamo a sentire tutto il corpo vibrare, l’intimo che riscopre l’inebriante piacere, il sogno proibito nel cassetto, nutrito di ali e coraggio.
Se crediamo in questo cuore a volte la Luna viene a cercarci, proprio quando sbattiamo le porte del Cielo.

Se dovessi desiderare qualcosa non desidererei ricchezza o potere, ma l’appassionato sentimento di quello che può essere, l’occhio, che, sempre giovane e ardente, vede il possibile. Il piacere delude, la possibilità mai. E quale vino è così frizzante, quale così fragrante, quale così inebriante come la possibilità ?

Søren Kierkegard, Aut-Aut

 

Amore in rete

Creative Live! Cam running in Linux

La seduzione corre anche attraverso il web!

Forse i nostri nonni non avrebbero mai pensato che la seduzione, da romantico mazzo di fiori, potesse incredibilmente trasformarsi in quella che, ai loro occhi, sarebbe apparsa come una imperturbabile “scatola di ferro” (computer), di cui non avrebbero mai potuto immaginare, neanche lontanamente, l’esistenza!
Certo non avrebbero nemmeno mai accettato il fatto che le loro calde frasi d’amore potessero essere comunicate, in modo così freddo e distaccato, da una macchina che non permette neanche di guardare negli occhi la persona desiderata, se non attraverso il gelido utilizzo di una web cam!
Come avrebbe potuto, infatti, una banalissima scatola senza profumo né colore, catturare l’attenzione ed il cuore dell’uomo o della donna dei loro sogni?
I nostri cari nonni, se solo avessero potuto toccare con mano ciò di cui stiamo parlando, si sarebbero senz’altro trovati storditi e con le mani, non sulla tastiera, bensì nei capelli!

Gli articoli più letti

Articoli recenti