Home Benessere economico Guadagnare con internet Guadagnare online con popup e popunder

Guadagnare online con popup e popunder

Uno dei sistemi più antichi per guadagnare con internet è il metodo popup e popunder. Per chi non sa cosa sono, i popup sono una forma pubblicitaria molto in uso nel web, sono caratterizzati da una piccola finestra del browser ed entra in gioco nel momento in cui il visitatore compie una determinata azione. In genere questo sistema è utilizzato da testate giornalistiche, periodici online, siti di approfondimento con il fine di sponsorizzare  trailer di film oppure pubblicizzare diversi prodotti e via dicendo….

Mentre i popunder sono simili al metodo citato precedentemente, ma con la differenza che quest’ultimi si posizionano sotto la pagina caricata dal browser ed appaiono solamente quando questa viene ridimensionata oppure chiusa. Utilizzando quest’ultimo sistema, la navigazione dell’utente non viene disturbata dalla pubblicità come invece accade con il popup.

Il popunder è molto utilizzato per sponsorizzare determinati settori commerciali.

La presenza sia dei popup che dei popunder è sempre mal vista dai lettori, perchè ritengono che sia una pubblicità troppo invasiva. Infatti penso che a molti sarà capitato di trovare in qualche sito web questa forma pubblicitaria alquanto irritante.

Purtroppo molti sono i siti che utilizzano questo metodo di guadagno, ma i ricavi che si ottengono sono davvero molto bassi e spesso si rivela più una perdita di tempo che un metodo per guadagnare soldi..

Infatti i popup pagano al massimo 3 millesimi di euro, il che vuol dire che su 1000 visite che un sito può ospitare, il guadagno che si ottiene è di 3 euro. Mentre i popunder pagano ancora di meno, dal momento che la loro utilità è nettamente inferiore.

Un altro aspetto da considerare per chi vuole utilizzare come forma di guadagno questo sistema, è che bisogna evitare assolutamente di inserire all’interno del proprio sito diversi popup e popunder poiché si rischia di perdere non solo credibilità ma allo stesso tempo Google alla lunga penalizzerà il blog perchè ottenendo poche visite giornaliere, penserà che il blog abbia contenuti di poco conto.

In aggiunta, un altro modo per guadagnare con questi sistemi è quello di far si che l’utente clicchi direttamente sulla pubblicità, per approfondire la questione. A questo punto, il compenso che si può trarre è di 5 centesimi.

Inoltre, così come tanti altri sistemi, è possibile incrementare le proprie rendite con i referral.  In pratica, più persone si iscrivono tramite il proprio codice affiliante e più il ricavo tende ad aumentare.

Ma tuttavia, adottando questo criterio per poter massimizzare i propri compensi, il risultato che si può raggiungere non sarà molto soddisfacente, anche perchè mettendo in pratica queste piccole accortezze descritte precedentemente, ciò che si può ricavare è di gran lunga inferiore rispetto ad altri sistemi di guadagno presenti sul web.

-Inoltre, grazie ai nuovi browser i navigatori hanno il blocco dei popup e popunder, quindi questa forma di pubblicità non viene visualizzata dall’utente, ma viene immediatamente bloccata. Questo significa poco rendimento in termini di monetizzazione;

– Avendo pochi visitatori, alla lunga Google penalizzerà il sito;

– Anche se all’interno ci possono essere dei buoni contenuti, gli utenti tenderanno a scappare e non faranno in tempo a visualizzarli;

Pertanto come si può notare guadagnare con questi sistemi non ne vale veramente la pena, piuttosto per chi vuole monetizzare realmente è utile rivolgersi altrove, internet a tale riguardo, è pieno di opportunità di guadagno.

A presto!